Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2009
Per un punto Martin perse la cappa...

Antefatto: scopro l'esistenza di una caccia al tesoro automobilistica. E scopro anche che un'amica che non frequento da un po' vi prende parte. Sono la solita: le cose nuove mi incuriosiscono, non ho ancora partecipato a una caccia al tesoro automobilistica - solo a quelle normali. E' deciso, voglio partecipare alla caccia al tesoro automobilistica.
Mi attivo, chiamo la mia amica e lei mi propone di aggregarmi ad un equipaggio. Fico :)
Mi intrufolo alla riunione preparatoria - che per completezza di informazione si è svolta ieri sera Saremo in diciotto - così mi vien detto.
Corollario: Mi aspettavo un clima divertente e divertito, ridanciano e rilassato

La dura realtà: sono entrata praticamente in una setta di agguerriti combattenti. Meno di 18 - alcuni hanno dato delega ai padroni di casa. Ma certamente 18 partecipanti, che nel corso della serata diventeranno 19.
Il programma ha seguito ritmi serrati, per i miei occhi da inesperta. Abbi…
Tante cose da scrivere e poca testa per farlo.
Intanto condivido quel che ha scritto roses and cherubim. Non è Facebook che porta via attenzione al blog, è il tumblr. Che è più veloce, ma consente ugualmente di dare contenuti - cosa che su FB è francamente improponibile.
Però il blog serve lo stesso. Per raccontarsi e raccontare, per condivisioni un po' più impegnative di una foto e due righe.

E allora ci proviamo.
Dicendo magari che giovedì è nato Julian, ennesimo bimbo della grande famiglia allargata che è il mio ufficio. O che mia nonna sabato ha compiuto gli anni (99 per amor di cronaca, e sta bene!).
Dicendo che mi sono giocata la domenica dormendo. Fino alle 11 del mattino, e poi di nuovo due ore al pomeriggio, e poi ancora tutta la notte. Tanto da avere il dubbio di aver covato qulche malessere più specifico di una semplice stanchezza accumulata per tutta la settimana.

Però lo ammetto, venerdì sono stata in giro - Conegliano Veneto: ecco, se qualcuno di voi abita da quelle parti …

pronti, via. si gira

Nell'immensa rete compaiono, zitte e quatte, le foto delle vacanze di chi in giro ci è andato davvero e per davvero.
Giappone futuro anteriore per Andrea, America appena lasciata per almeno tre persone (poi c'è chi in America è appena tornato, beninteso), Islanda di fuoco e di ghiaccio per una Barbara, India namaste per chi si era perso... Canada, Nord Europa, Sardegna sopra tutte le isole per il 2009 e Puglia sopra tutte le regioni italiane.

La smania mi si appiccica addosso: ho voglia di viaggiare.
Ma ci sono luoghi che meritano i compagni giusti e gli amici giusti.
Superfluo tentare di convincere l'amica amante della spiaggia che il freddo è un piccolo prezzo da pagare per l'Islanda; inutile pensare di andare con l'amante del caldo a visitare il Canada.
E poi rassegnatevi tutti: io non sono la persona adatta per andare a svernare sulle isole tropicali. Io diventerei idrofoba se mi facessero saltare l'inverno. Io voglio il susseguirsi delle stagioni, non saprei co…

woman in grey

Ladies and gentlemen, i'm glad to inform you...
... che oggi avete davanti una perfetta damigella in grigio.
Grigie le scarpe - ballerine;
grigi i pantaloni;
grigia la maglia di cotone operato;
grigia perfino la borsa del computer.
E soprattutto grigia l'espressione, un po' spenta, la faccia di chi sta lavorando sotto stress (sì, sono io quella).

Chiari i segnali del vero stress.
sto dando la caccia a una zanzara.stamattina pensavo fosse venerdì.alla riunione abbiamo pressato per avere delle risposte ... a domande fatte ieri che richiedono un minimo di studio (della serie "Nemmeno Speedy gonzales").
Per avere un minimo di prospettiva, saltata per ora l'ipotesi London Town, i nostri eroi sono concentratissimi su una idea - incastro che se va in porto è quasi la quintessenza della perfezione: si punta aRagusa e alla vendemmia alle falde dell'Etna.

ultima domenica d'estate

ho visto Michele :)
una settimana di vita.
... è bellissimo...

Certo, deve aver molto ascoltato la sua mamma e il suo papà, mentre era nella pancia: perchè adesso si comporta con perfetto tempismo e con assoluta capacità di relazione.
Mangia, dorme, si guarda intorno e verseggia, gorgheggia, chiacchiericcia. Si muove.
Ha l'aria assolutamente pacifica, e i suoi genitori con lui. Difficile dire dove sta la causa e dove l'effetto.
Suo fratello Riccardo (tre anni e mezzo) si è sbilanciato dicendo "Sai mamma che Michele è bello? voglio dire che ha la faccia bella, non trovi?" e si è inorgoglito perchè nel suo unico momento di difficoltà frignante Michele ha smesso al primo richiamo di Riccardo.

Per scaramanzia non lo dice nessuno... ma ecco, sarebbe bello fosse sempre così, no?

ps: la mia settimana sarà di nuovo turbinosa e turbinante... ma insomma, amiche e amici lombardi, sarò nel capoluogo giovedì e dovrei essere abbastanza tranquilla da poter prendere un caffè o fare un salut…
Oroscopo di Rob Brezny per la settimana del Sagittario
Se interpreto bene i presagi astrali, in questo momento la tua vita scorre liscia. Stai facendo le mosse giuste per le ragioni giuste e non cerchi di andare avanti a spese degli altri. In questo periodo di grazia, faresti bene a convocare un problem team, cioè una squadra incaricata di immaginare ogni minimo possibile ostacolo ai tuoi sforzi. Il problem team potrebbe fare anche delle simulazioni per mettere alla prova i tuoi riflessi e allenare la tua ingegnosità rendendo meno probabili gli ostacoli.

note di serietà:
In questi giorni sono molto preoccupata per la deriva dell'informazione verso una china che non mi piace per niente. E' una situazione assai fluida, che parte dagli attacchi sistematici nei confronti di chi non è allineato al potere e continua con l'eliminazione di tutti gli strumenti necessari alla difesa.
Per chi legge da lontano mi riferisco, per esempio, alla trasmissione Report.
Fino allo scorso anno la R…

impeto creativo

Acquisti di casa: dalle borse della spesa sono emerse a sorpresa due fette di zucca. Notoriamente non cucinate in casa
L'iter è di solito:
arriva la zucca - qualcuno commenta - qualche altro si difende - la zucca vaga indifesa tra il frigorigero e il piano di lavoro - dopo una media di 5/6 giorni la zucca termina sconsolata nella pattumiera.

Onde evitare la ripetizione di un copione noto, ieri sera ho deciso di ignorare le proteste e ho preparato la vellutata. Ottima, a detta di chi l'ha mangiata. Se volete provare...

Ingredienti per due persone (tre piatti):
due fette di zucca tonda
tre patate piccole
mezza cipolla
sale - pepe - noce moscata
olio extravergine d'oliva
parmigiano reggiano

Preparazione
Eliminate la scorza e i semi della zucca, tagliatela a cubetti grandi.
Pelate e tagliate a cubetti anche le patate.
Mettete zucca e patate sul fuoco, in una pentola alta con acqua fredda (le patate crescono sotto terra, quindi per saggezza contadina vanno messe nell'acqua fredda - le v…

minimalia

Primi effetti dell'inizio dell'autunno (in anticipo rispetto alla data ufficiale, vero):
stamattina ho rischiato di dimenticare l'ombrello sul treno
a proposito di treno, sono diventata un mezzo fenomeno. riesco a svegliarmi, lavarmi, vestirmi, uscire e arrivare in stazione in 15 minuti netti (in stazione ci vado a piedi!)ho potuto indossare la maglia color topo con lo scollo a barchetta, casuale acquisto marittimo in un giorno di freddo imprevisto (uno degli acquisti più longevi del mio armadio)mi è tornata voglia di preparare torte e dolci
ecco, so bene che questo ultimo punto fa un po' a pugni con quello della piscina. Ma insomma, cercherò di essere coerente e di dare priorità alla piscina rispetto al forno - acqua contro fuoco, deve vincere acquaè ricomparsa la copertina arancio di pile sul lettole foglie degli ippocastani sono tutte arrugginite e rugginose, i ricci hanno cominciato a cadere...

another pickwick time

Quante volte ho detto che non ci saremmo più incontrate e che io non avrei più fatto parte del gruppo - pickwick? tante, lo so. E non sono ancora riuscita a tener fede al proposito. Così ieri sera ennesimo incontro. Con una bella notizia, che molte di noi sapevano già:
venerdì sera 11 settembre alle 23 circa è nato il piccolo Mich*ele,3kg e 230 grammi, 51 cm di lunghezza.
Abbiamo avuto anche la notizia semi - bomba (che non sapeva nessuno, invece - o quasi):
Em*ilia si sposa, sabato 8 maggio 2010.

Auguri! :-)

raccontarsela

E va bene, siamo onesti e non raccontiamocela. Questa vaga malinconia che mi porto dal weekend viene da un paio di cose precise.
Una, tanto evidente quanto idiota: se un altro ha problemi nel conversare con me, non dovrei sentirmi in colpa io. Dispiaciuta, molto, ma non in colpa. Invece l'atavica tendenza ad addossarmi tutte le responsabilità mi fa reagire con un insano "cosa ho fatto di male?". Come se potessi risolvere tutto con la forza del pensiero (Johnny... lui vola con la forza del pensiero). Non posso, razionalizzo, e comunque mi immalinconisco. Ma fatico ad accettarlo.
L'altra, altrettanto idiota se non porta ad alcun movimento. Aver rivisto la mia compagna delle elementari mi ha messa davanti a uno specchio deformato. E io, al confronto, mi sono trovata "brutta". Per combattere questa bruttezza - di cose non fatte, di tristezza nello sguardo, di energia che manca, di fisico compresso - bisogna che io mi attivi, mi dia da fare, mi faccia aiutare.
Il p…

il primo weekend d'autunno

NdR: Attenzione, quello che segue è un post a ruota libera. Citazioni musicali comprese - eliminate tutte, tranne la prima, in corsivo.

Ho ripreso a viaggiare. Bella forza, direte:sei sempre in giro (frase da pronunciare con lieve tono d'accusa, come se io non avessi diritto di stare un po' in giro) (e a voler guardare bene, non è vero che sono sempre in giro: è che mi godo fino in fondo ogni minimo spostamento ... ogni minimo movimento, spara. prima che un altro faccia lo stesso con te. ogni minimo cambiamento, spara.)

Ho ripreso a viaggiare, dicevo, verso i luoghi di casa. Ivrea prima, e Torino poi.
Impressioni?

A Ivrea ho avuto la sensazione di una atmosfera più dimessa rispetto allo scorso anno.
Tutti noi adulti (o forse solo io?) eravamo meno incentrati sui bambini. Probabilmente l'attenzione è inversamente proporzionale al numero degli infanti che circolano liberi. Il che è stato un bene per i bambini stessi, osservati di lontano ma non pressati, autonomi e sereni.
Arturo…

grazie al cielo è venerdì

Domattina un trenino scintillante mi porterà attraverso tutto il Nord Italia, su su fino a Ivrea - prima - e a Torino - dopo.
Due giorni per ritemprarmi e scollegare il cervello dal lavoro.
Due giorni per incontrare persone belle, riparlare di Bose, parlare di tutto quel che ho fatto dai 10 anni in poi, ascoltare tutto quello che altri hanno fatto dai 10 anni in poi.
Due giorni conditi di viaggi che spero aiuteranno a respirare, perchè saranno vicino alle montagne. Nel frattempo dovrebbe diluirsi questa sensazione di ovatta alla testa: non sento un accidente da due giorni.

E' da quando lavoro - ovvero circa 15 anni - che settembre è sempre stato così: un delirio di cose da fare di corsa di corsa di corsa, in apnea fino a novembre, nonostante la buona volontà del prima delle ferie.

Prima era teatro (e allora a teatro settembre è la presentazione della stagione, il ciclo delle conferenze stampa, le serate evento... )
poi è stato televisione (e allora a settembre ripartivano i programmi la…

àlici? alìci?

Episodi surreali in pausa pranzo, a cominciare dalla pronuncia... spaghetti alle àlici?
Giornata interessante, a conti fatti. E per la prima volta dopo mesi sono rientrata praticamente in orario a casa... davvero, non mi è sembrato vero!

Ps: letto, e finito, il secondo libro della trilogia Millennium. Penso che per scrivere un giallo avrebbe potuto usare molte meno pagine, e anche meno truculenza.
Ps 2: rileggendo Addio, Miss Marple mi sono accorta che la trama è la medesima che la Christie aveva usato in almeno altre due occasioni... uffa.
Correzione di orrori ed errori

Nonostante l'inflessione avuta a causa della recessione che ha investito in modo particolare [...]
Si discosta di poco da un anno rispetto all'altro
Supponendo a priori di poter confermare (...) anche se, come già esplicitato, date le nuove condizioni, risulta difficile captare i termini (...) ---> arriva al punto, ti prego: cosa vuoi dire???

qualcosa passa... qualcosa si perde

40. il mio collega oggi compie 40 anni.

io mi appassiono al tumblr.
mi incaponisco sui testi da redigere entro ieri.
mi agito con mio fratello ogni volta che parla di argomenti 'spinosi'.
mi consolo con i dolci.
mi impongo di essere sempre in divenire.
mi consento leggerezza, fuori.
mi permetto pesantezza, qui dentro.
mi assento dalla valutazione critica dell'informazione (solo qui, su tumblr dico la mia)
mi dimentico di informare che Daniele Luttazzi ha vinto la causa con Berlusconi... ma non sono l'unica a far passare questa notizia sotto silenzio, vero?

come in un caleidoscopio colorato, mi dovrei divertire a mescolare di più le carte. ogni tanto, almeno...

Oroscopo per il sagittario, fino a giovedì 10 settembre, tratto dall'ottimo Rob come sempre

Prima di diventare una diva del rock,
Gwen Stefani faceva le pulizie in una gelateria.
Ellen DeGeneres, invece, pescava ostriche,
Keanu Reeves faceva il custode e
Brad Pitt si vestiva da pollo per fare pubblicità a un ristorante. Anch…

non di domenica, lo so...

Ma insomma, stanotte ho sognato. E ho sognato tanto, forse perchè ho dormito tanto. Bisogna che io prenda nota.

Primo sogno
Ambientazione: in cammino verso un posto - tipo un monastero o simili. Cittadina medievale a stradine, di collina... immaginate Assisi o posti del genere. Ma anche la stradina per arrivare a Trinità dei monti, a Roma.
Per giungere a destinazione scelgo di prendere un bus e chiedo all'autista, che mi consiglia di scendere alla tal fermata, in corrispondenza del santuario, poi di percorrere la stradina in discesa (quella con l'acciottolato) e di voltare a sinistra alla seconda. Avrei di certo riconosciuto il portone.

Eseguo i suggerimenti e mi trovo in una casa antica, a più piani.
Ritengo, in base a una radicata convinzione, che il 'mio' monastero sia al secondo piano e comincio a salire. Al primo trovo invece un enorme cartello molto 'luminoso' (ma non illuminato, solo luminoso) nell'androne buio. Il cartello dice E' COLPA TUA .
Ah, and…

aprire gli occhi

Da tre giorni non faccio che raccontare la mia esperienza a Bose. Sono racconti su richiesta: addirittura ieri sera sono uscita con un'amica che si è organizzata per vedermi e sentire come ho vissuto quell'esperienza, cos'è Bose, come sono stata, come sono loro, cosa mi hanno detto-trasmesso-dato ecc.

Parlare (o raccontare) aiuta a comprendere.

Ieri la serata è stata bella densa, piena e ricca. Una serata che non si può certo ripetere tutte le settimane, ma che ci siamo ripromesse ripeteremo prima di Natale - e non sembra, ma praticamente siamo già a Natale ;-)

Spunti vari di riflessione, annotati come su un quaderno (che sia chiaro, tutti spunti affrontati in modo concreto e reale, spunti che partono da situazioni di vita personale - anche se come riflessioni sono annotate impersonalmente):
un genitore che non è più 'mentalmente a posto' - per malattie nervose o altro (qui si parla di disturbo bipolare controllato con psicofarmaci) è comunque un genitore. Ma qual è i…
Pensieri profondi delle quattro del pomeriggio. Dovrei:
pianificare il calendario delle prossime settimanedecidere che cosa è indispensabile recuperare e fare ora - che cosa può aspettarescrivere scrivere scrivere (ma ho perso l'ispirazione, e mi sembra di rifriggere sempre la stessa roba - il fatto che sia esattamente questo, quel che mi hanno chiesto, è a conti fatti un dettaglio)pazientare per quel che non posso modificare io hic et nuncaccettare quel che non cambia
E invece no. cincischio, divago, mi distraggo. Ora basta.
Si fa tutto necessario, non solo importante...
E allora mi decido, provo a scrivere i propositi di settembre, novello capodanno, per i mesi che verranno:
accetto che la mia vita sia di nuovo profondamente cambiata - anche se ciò non si avverte in superficie.imparo l'arte della pazienza, nel privato e nel lavoro, nelle amicizie come nella vita di relazione
non rinuncio a scambi ricchi di intelligenza e di stimoli solo perchè vivo in un piccolo posto, e accolgo u…