servono pillole di bellezza

Non sto a ripetermi: come ogni anno, sono in piena frenesia pre - fiera.
E sono talmente presa, che quest'anno sono qui che non mi preoccupo nemmeno di cosa indosserò pr la cena di gala. E dovrei, eccome se dovrei.

Però insomma, oggi è una giornata così bella che ho pensato di meritare un momento tutto per me. Così in pausa pranzo sono scappata fino al lungomare, e ho preso un dolcetto e un caffè respirando l'aria salmastra, riempiendomi gli occhi di colore. Anche di rosa carico, visto il posto dove ho preso il caffé, ma insomma... non si può avere tutto.

Osservando le nuvole bianche e spumose che interrompevano il cielo azzurro ho deciso che ogni giorno devo trovare un pezzetto di bellezza, e fermarmi ad osservarla. E prendere atto di cosa per me è bello, ed esserne convinta. Che sia fisico, oppure no, non importa.

Come Carlo, che oggi pomeriggio per telefono mi ha detto
"Mamma, Simone ha detto che la campagna è brutta. 
Perchè ha detto che la campagna è brutta? Non è vero che la campagna è brutta, è molto bella invece. Lo dobbiamo dirlo a Simone.
E alla sua mamma: lo diciamo alla sua mamma che la campagna è bella, non è brutta"

Commenti

Renata_ontanoverde ha detto…
Ha ragione Carlo!! La campagna è bellissima, si vede che a Simone ed alla sua mamma non hanno insegnato ad amarla!
monicabionda ha detto…
Ah, ma Carlo è bravo a coinvolgere il suo amico Simone ;)

Post popolari in questo blog

di giornate bellissime e del perchè non durano

già tempo di bilanci? no, direi di no

torino, mia bella