grovigli

Un amico al telefono mi dice "sai, non sono certo di voler (... ) non ti so spiegare perchè. Ci penso".
E io penso che siamo fatti di grovigli, di emozioni non espresse, di gesti non sempre consapevoli.
E che è raro riuscire a conoscere bene i motivi che ci muovono, e ascoltarli, e fare quello che davvero vorremmo.

Penso che userò il metodo di questo amico, in questi giorni: ogni volta che sarò a disagio all'idea di fare qualcosa, mi prenderò un attimo di tempo prima di rispondere, e cercherò i motivi veri del mio disagio. Decidendo solo dopo se fare resistenza o assecondarli.

Commenti

Post popolari in questo blog

di giornate bellissime e del perchè non durano

già tempo di bilanci? no, direi di no

torino, mia bella